L'amante è finita

L'amante è finita

Maria Venturi

Language: Italian

Pages: 145

ISBN: B00OHYUF8W

Format: PDF / Kindle (mobi) / ePub

L'amante è finita

Maria Venturi

Language: Italian

Pages: 145

ISBN: B00OHYUF8W

Format: PDF / Kindle (mobi) / ePub


A ventisei anni Irene è una donna indipendente e realizzata, ma la sua vita sentimentale è un vero disastro. Prima Antonio, che dopo tre anni di convivenza la lascia di punto in bianco per sposare un’altra. Poi l’impossibile amore con Tommaso, il marito abbandonato dalla sua sorellastra, fuggita in America con l’amante di turno. Ma l’uomo è molto diverso da come appariva, e più di un’ombra si addensa sulla sua storia con Irene. Finché una cara amica non le presenta un bravo pediatra dal nome profetico, Amleto. E tutto cambia di nuovo.

“Irene è una timida, graziosissima sognatrice ed è bravissima, la Venturi, a far nascere dagli imprevisti nuove vicende. Un romanzo da divorare.”
Giovanni Pacchiano, “Il Sole 24 Ore”

The Lost Tycoon (Baby for the Billionaire, Book 5)

Lovers at Heart (Love in Bloom: Snow Sisters & The Bradens, Book 4)

The Seed Collectors

The Pursuit of Lies (Paradise Valley Mystery, Book 4)

Night Without Stars

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

prendendosela anche con te: non sei certo responsabile di quello che fa o dice la tua famiglia.» �Io sono indignata» affermai con forza. �Con Benedicta e con la mia famiglia. Purtroppo non posso troncare ogni rapporto, come suo figlio, ma le assicuro che questo mi costa una fatica enorme perché non abbiamo niente di cui parlare, niente da condividere. Ignoravo che Benedicta avesse un amante. Ero anzi certa che il suo matrimonio fosse tra i più riusciti.» �Mio figlio è molto riservato, molto

funzionò. Io uscivo da casa alle otto del mattino lasciando Sara a Tommaso, che non aveva orari rigidi come i miei. Alle dodici e mezzo, quando arrivava Simona, Tommaso usciva per andare in agenzia. Alle due e mezzo, quando arrivava Francesca, Simona correva nuovamente in ufficio. Io rimanevo al Poliambulatorio fino alle sei, facendo orario continuato e saltando la pausa pranzo, e al mio ritorno Francesca se ne andava. Tommaso rientrava talvolta anche alle dieci di sera, recuperando le ore che

trasformandolo in una confortevole residenza: dall’aria condizionata alla piscina, dal maneggio al minigolf, dalla stalla alla cantina, non mancava proprio nulla. "L’angolo di Paradiso" illustrato e descritto dal dépliant a me parve un piccolo Eden del consumismo costruito ad uso dei naturisti snob. Ma non volli inquinare l’entusiasmo di Tommaso e, soprattutto, rinunciare all’unico aspetto positivo di quel soggiorno: spezzare il nostro isolamento. Ad eccezione di sua madre, la mia amica Simona e

raggiunse pochi minuti dopo. Dal suo viso era sparita ogni traccia di sonno. �Perché dormi in soggiorno?» chiese accigliato. Per non disturbarti, avrei dovuto rispondere. Ma la prontezza di riflessi mi aveva evidentemente abbandonata nel momento in cui avevo deciso di dire addio anche alle simulazioni, ai discorsi circospetti, alle piccole strategie. �Adesso sei stanco. Ne riparleremo domattina» dissi. �Parlare di che cosa? Ti ho solo chiesto perché...» Si interruppe con una espressione

non vanno tanto per il sottile come da noi. La tua lezione con quell’Antonio non le ha insegnato niente: se un uomo non si impegna seriamente quando è al culmine della passione, non si impegnerà mai più.» Mi trattenni dal dirle che proprio quella mattina Antonio mi aveva preannunciato le sue nozze. Il piccolo soprassalto di amor proprio era una reazione ridicola rispetto allo sbalordimento e all’angoscia che ora provavo per la fuga della mia sorellastra. Mi trattenni anche dal dirle che l’ultimo

Download sample

Download